Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Scuola e Istruzione

Metodo di studio efficace (video)

Immagine
Molti pensano che per andare bene a scuola è necessario essere dei geni, oppure, se non si ha la fortuna di avere eccellenti capacità, bisogna stare sui libri molte ore al giorno. In realtà non c’è bisogno di un quoziente di intelligenza da paura e non c’è nemmeno bisogno di studiare 10 ore al giorno. Ciò che invece è necessario è un buon metodo di studio unito (e questo è fondamentale) ad un impegno costante. Il metodo di studio, anche se ottimo, non sarà mai in grado di compensare la mancanza di impegno, questo deve essere molto chiaro! Infatti studiare meno ore non significa affatto impegnarsi di meno!A questo punto vediamo cosa significa avere un metodo di studio efficace. In questo filmato possiamo vedere se abbiamo bisogno di un metodo di studio migliore di quello che stiamo adottando. Questa necessità scaturisce dalle risposte a 3 domande che vengono poste durante il video.Le domande sono le seguenti:1) Riesci a ricordare gli argomenti studiati a distanza di 1 giorno dopo averl…

Come scrivere un curriculum vitae

Ecco alcuni buoni consigli su come scrivere un buon curriculum vitae. Buona lettura.Che cos'èIL CURRICULUM:• è un testo in cui una persona illustra il proprio percorso di studi ed esperienze professionali (curriculum vitae significa «corso della vita») per presentarsi in un ambiente di lavoro;• segue in genere uno schema predefinito: il modello più diffuso è il CV europeo;• può essere un'occasione per riflettere su se stessi, sulle proprie scelte e i propri obiettivi.Ecco un esempio inventato di CV secondo il modello europeo:CURRICULUM VITAEINFORMAZIONI PERSONALII recapiti sono fondamentali: chi legge deve potervi rintracciare facilmente.Spazio in cui inserire la fotoNome e cognome: Serena RinaldiIndirizzo: Via Giovanni Verga, 45 - 59100 Prato (PO)Numero telefonico: 0574 4593786Telefono cellulare: 335 6703856Indirizzo e-mail: serena.rinaldi@email.it Sesso: FData di nascita: 16/9/1983Nazionalità: italianaOCCUPAZIONE DESIDERATA.....Redazione editorialeSi inseriscono le esperienz…

Beni e bisogni (economia)

Cosa sono beni e bisogni? Ecco alcune definizioni importanti che riguardano beni e bisogni.- Bisogni. Sono stati di insoddisfazione che si possono colmare con i beni.- Caratteri dei bisogni.1) Sazietà: possono essere soddisfatti.2) Soggettività: cambiano a seconda del soggetto.3) Illimitatezza: sono illimitati.4) Risorgenza: si ripropongono.- Beni. Sono strumenti economici per soddisfare i bisogni.- Tipi di beni.1) Primari: cibo, acqua e tutto ciò che serve per sopravvivere.2) Secondari: beni di cui si può fare a meno.3) Voluttuari: beni superflui e non necessari.Tag di Technorati:

Come cambiare la scuola

Immagine
Il nostro sistema di istruzione è al passo con i tempi oppure è obsoleto? La sensazione che sia ormai obsoleto è sempre più forte ormai da decenni e quindi occorre al più presto una profonda riforma. Ma, a parte i problemi politici ed ideologici che possono ritardare (o anche bloccare) una tale riforma, in che direzione dovremmo muoverci per cambiare alla base il nostro sistema di istruzione?Per capirlo bisognerebbe prima analizzare come si è sviluppato e evoluto l’attuale sistema di istruzione. Se ci pensiamo le scuole in cui noi abbiamo studiato sono strutturate come se fossero delle catene di montaggio, cioè hanno una impostazione “industriale”. Ci sono campane che suonano ogni ora, ci sono registri per segnare assenze e ritardi, stanze in cui non è vietato entrare o uscire, gli studenti sono stipati nelle aule utilizzando come unico criterio l’età anagrafica. Per non parlare della burocrazia a cui sono sottoposti gli insegnanti: pagelle, pagellini, schede di valutazione, programma…

Considerazioni sul bullismo

Immagine
E’ da molti anni ormai che si parla di bullismo. Si cerca sempre di fare qualcosa per arginare questo fenomeno molto diffuso nelle nostre scuole. La sensazione, però, è che si stia perdendo la partita. Anziché diminuire, il fenomeno bullismo sembra sempre più presente nelle scuole e anche in altri contesti. E’ vero, l’Italia ha molti problemi in questo momento storico e queste difficoltà si riflettono sui comportamenti devianti dei giovani. L’assoluta mancanza di valori di riferimento, inculcati da una televisione sempre più povera di contenuti e sempre più ricca di immagini che inneggiano ad un modo di vivere falso e artefatto, fanno il resto del danno.C’è da dire che nelle scuole degli USA il bullismo sembra molto più diffuso che nelle nostre scuole (o forse è semplicemente meglio monitorato), nonostante tutte quelle “americanate” che vengono utilizzate come il “role playing” e altre tecniche a cui molti (giustamente) non credono. Forse è per questo che oltreoceano il bullismo dilag…

Inizio della scuola 2011: il calendario regione per regione

Immagine
Calendario dell’inizio della scuola anno scolastico 2011-2012. Tra poco comincia settembre, il mese in cui si torna a scuola. Per molti è stata un’estate di divertimenti, ma per molti è stata un’estate di sacrifici. Chi ha avuto la fortuna di divertirsi comincerà quest’anno scolastico con serenità. Gli alunni saranno forse un po’ scocciati, i genitori forse un po’ emozionati, i professori e i maestri preoccupati (ogni anno gli alunni diventano sempre un po’ più “discoli”). Ormai in Italia la scuola diventa sempre meno importante, sempre più sottovalutata, sempre più soggetta a tagli economici e a risparmio ingiustificato. Gli insegnanti anche quest’anno perderanno una fetta della loro autorità e della loro autostima, molti alunni saranno promossi (sempre molti di più di quelli che se lo meritano…) e alcuni saranno bocciati (sempre molti di meno di coloro che se lo meritano…). Benvenuti tutti nell’anno scolastico 2011-2012 Ecco il calendario, regione per regione, dell’inizio dell’anno…

Morgantina

Immagine
Avete mai sentito parlare della zona archeologica di Morgantina? Fino a poco tempo fa io ne avevo sentito parlare vagamente, sapevo che era meta abituale di turisti e di gite scolastiche, ma non mi ero informato più di tanto. Alcuni giorni fa ci sono andato e sono rimasto davvero stupito dalla bellezza di questo sito. Ho letto che Morgantina è stata definita “la Pompei di Sicilia” e dopo aver visto i resti di questa meravigliosa città non posso che confermare appieno questa denominazione.Partiamo da un po’ di storia, poi vi spiegherò qualcosa di più mostrandovi le foto che io stesso ho fatto a Morgantina.Morgantina è una città decantata dai più grandi storici dell’antichità, fu fondata sulla collina della Cittadella (presso l’attuale comune di Aidone, in Sicilia) da re Morges, capo di una tribù sicula (XI sec. a.C.).Dominata dai Greci dalla metà del VI sec. a.C., venne distrutta nel 459 a.C. da re Ducezio, capo carismatico ed erede dei Siculi, il quale distrusse la città originaria ri…

Esami di maturità 2011. Ecco le materie della seconda prova.

Immagine
Sono uscite le materia per gli esami di maturità 2011. Nel filmato possiamo vedere il ministro della Pubblica Istruzione, on. Mariastella Gelmini, che annuncia le materie uscite nei vari indirizzi di studio.Buona visione del video: Maturità 2011. Le materie della seconda prova. Per avere maggiori dettagli è possibile scaricare i seguenti allegati:Allegato Ordinamento
ScaricaElenco Indirizzi Ordinamento
ScaricaElenco Indirizzi Sperimentali
ScaricaAllegato Sperimentali Bolzano
ScaricaAllegato Sperimentali Aosta
ScaricaAllegato Sperimentali Senza Aosta e Bolzano
ScaricaTag di Technorati: ,,

Come studiare bene, alcuni consigli utili

Immagine
Per ottenere soddisfacenti risultati di apprendimento in un tempo prestabilito, occorre impadronirsi di una serie di tecniche di lavoro utili per favorire la memorizzazione, la sintesi e la rielaborazione personale dei contenuti. Lo studente che avrà imparato a trarre il meglio dagli strumenti a sua disposizione riuscirà a ottimizzare il proprio tempo e, in definitiva, a trascorrere meno ore sui libri. Questo però è l'approdo finale di un esercizio costante, giornaliero, di applicazione metodica, che all'inizio potrà sembrare forse noioso, ma che non tarderà a dare i suoi frutti.Prendere appuntiUna prima operazione, che si raccomanda a tutti gli studenti di non trascurare, è quella di prendere appunti durante le lezioni. Sarebbe opportuno portare in classe un unico quaderno ad anelli con fogli staccabili, in cui raccogliere gli appunti di tutte le materie; a casa poi lo studente si preoccuperà di curare l'elaborazione dei vari quaderni disciplinari. Prendere appunti, infat…

Catania 30 novembre 2010. Manifestazione universitaria contro la riforma Gelmini.

Immagine
Queste immagini dovrebbero convincere il ministro Gelmini (ma non ci credo nemmeno se nasco un’altra volta) che non è vero che la gente è con lei per la riforma.Questi cortei mi ricordano quelli che furono organizzati quando anche io ero studente universitario nel 1993, anno in cui cominciò una fase di rapida “distruzione” dell’università che portò alla fine alla privatizzazione e al numero chiuso. Anche in quegli anni c’erano studenti per le strade che gridavano slogan, che cantavano e che credevano che con la loro protesta qualcosa sarebbe cambiato in meglio. Queste immagini quindi per me sono un “deja vu”. Ma quelli studenti che vediamo nel filmato ancora non lo sanno che la disgregazione del sistema di istruzione e formazione sarà, purtroppo, inesorabile.Temo solo che la loro tendenza all’idealismo e alla sete di giustizia verrà strumentalizzata per mostrare che gli studenti non sono altro che dei fannulloni che non fanno altro che bighellonare per le strade…Buona (e amara) vision…

La scuola fa male

Immagine
Leggendo il titolo di questo post si potrebbe pensare che si voglia parlare di fenomeni come il bullismo, lo stress, i presidi e gli insegnanti picchiati, il burnout, ma in realtà c’è qualcosa di più profondo nella frase “la scuola fa male”.Ovviamente l’affermazione non va interpretata in senso assoluto. Sappiamo che a scuola abbiamo imparato a leggere, a contare e poi anche… e poi… Ok, mi arrendo, mi mancano le parole. E poi ci sono molti bambini che imparano a leggere e a contare prima di andare a scuola! Non prendiamoci in giro…Ok ma, nel frattempo che la scuola ci fa fatto imparare qualcosa che potevamo tranquillamente imparare da soli, cosa ci ha fatto disimparare che non potevamo disimparare da soli?Nei due filmati che vi presento capirete perché la scuola uccide la creatività. Con un linguaggio davvero brillante, a tratti comico, ma con un contenuto profondo, l’oratore ci guida nei meandri dei profondi errori educativi dell’istruzione moderna.Da non perdere assolutamente.Buona …

Robot che ballano sulle musiche di Michael Jackson

Immagine
Questi stupendi robot sono stati progettati e realizzati da alcuni studenti dell’I.T.I. Archimede di Catania.La squadra dell'Archimede, guidata dal prof. Domenico Ardito, dopo aver ottenuto un ottimo piazzamento (ottavi) nella categoria dance ai Campionati Mondiali di Singapore (Robocup 2010), si ritroverà sotto i riflettori di un'immensa platea televisiva, che potrà così ammirare le performance di danza acrobatica di cinque robot (2 umanoidi e tre lego mindstorm) che interpreteranno con sincronismi collaudati le plastiche coreografie di Michael Jackson sulle note di Smooth Criminal.Questo risultato mostra che molti giovani provenienti dalle regioni del sud hanno capacità e ingegno da vendere. Peccato che le persone più dotate verranno poi abbandonate da un sistema universitario farraginoso e che non premia le eccellenze.Buona visione del filmato (all’inizio viene presentata brevemente la storia dell’I.T.I. Archimede). Technorati Tag: ,,

Tracce di maturità in rete. Attenzione ai fake!

Immagine
Questa è la notte prima degli esami ;-) Fioccano i siti che promettono di avere le tracce della prima prova degli esami di Stato. Ma fate attenzione ai fake. A quanto pare sul sito http://maturita.scuolazoo.it/ecco-come-li-abbiamo-smascherati/ sono apparse alcune tracce, ma il MIUR smentisce decisamente.Sarà vero? Lo sapremo domani mattina… ;-)AGGIORNAMENTO del 22 giugno 2010 ore 9:44.Le tracce non erano quelle del link ;-) Però nelle tracce vere, ce n’era una anche sugli UFO!______________________________Technorati Tag: ,,

Tesine esami di maturità. 7 consigli utili

Immagine
Gli esami di Stato 2010 si avvicinano e molti studenti hanno già cominciato a preparare la famigerata tesina. Per molti la tesina per gli esami è una fonte di ansia e di grande imbarazzo. Molte tesine di maturità già pronte si possono trovare in numerosi siti internet sparsi un po’ dovunque. Ma non è necessario copiare una tesina già fatta se si hanno le idee chiare (e se si sono studiati gli argomenti…).In questo post desidero solo dare alcuni consigli a tutti coloro che vogliono preparare una tesina che sia efficace ed esauriente.Ecco 7 consigli per una buona tesina di esami di maturità.1) Fate in modo che non superi le 15 o 20 pagine. I docenti delle commissioni sono ogni volta costretti a leggersi le tesine di un’intera classe e se la vostra tesina è molto lunga la lettura sarà superficiale (o non verrà letta affatto e vi assicuro che non è una cosa che succede raramente).2) Gli argomenti devono essere scelti in maniera tale che esista un minimo di filo logico che li collega. Evit…

Ogni giorno in Italia un insegnante si sveglia…

Immagine
Questa è dedicata a tutti gli insegnanti che ogni giorno (o comunque molto spesso) in Italia vengono picchiati da alunni e genitori, senza che nessuno punisca adeguatamente tali aggressori. Il problema della violenza a scuola è troppo importante per essere ignorato. In questo caso si fa solo un po’ di ironia, ma di fatto ci sarebbe poco da scherzare…Ogni giorno in Italiaun insegnante si sveglia, sa che dovrà correre più forte dell’alunno o finirà picchiato a sangue, ogni giorno in Italiaun alunno si sveglia, sa che dovrà correre più forte dell’insegnante o non riuscirà a picchiarlo, ogni giorno in Italianon importa che tu sia un insegnante o un alunnol'importante è che inizi a correre!P.S. Come mai nei corsi di aggiornamento degli insegnanti non si inserisce qualche corso di autodifesa? ;-) Si scherza per sdrammatizzare…____________________________Technorati Tag: ,,,,

Esami di Stato. Le prove scritte d’esame degli anni passati

Immagine
Ecco una serie di link sulle prove di esame di Stato degli anni scorsi.Le informazioni sulle prove scritte degli esami di Stato sono sparse un po’ dovunque nel web. A volte si trovano solo le tracce, in altri siti si trovano anche le soluzioni (come nel caso delle prove di Matematica o di altre discipline).Ho raccolto una serie di link utili per tutti coloro che cercano prove scritte degli esami in modo tale da perdere meno tempo possibile nella ricerca di questo tipo di risorsa.A TUTTA SCUOLAhttp://www.atuttascuola.it/scuola/tutto.htmSito davvero molto completo dedicato alla scuola e agli esami di Stato. E’ possibile trovare numerose risorse sia per gli studenti che per i docenti.Educazione&Scuolahttp://www.edscuola.it/esami.htmlSezione del sito Educazione&Scuola dedicata agli esami di Stato. Molto completo con risorse utili sia per studenti (prove d’esame, commissioni, ecc…) che per docenti.Scuolideahttp://www.scuolidea.it/DIDATTIKA/esami.htmCommissioni, terze prove, tesine,…

Imparare a usare il computer è necessario

Immagine
In una società come la nostra chi non sa usare il computer resta tagliato fuori dalle informazioni più interessanti e, di fatto, resta lontano dalla civiltà del presente.Molte persone rifiutano di imparare anche gli usi più elementari, come scrivere una lettera, reperire informazioni su Internet o mandare un e-mail. Il fatto che il computer è considerato alienante non giustifica questo rifiuto. Cosa è più alienante, fare uso del computer, o restare tagliati fuori? Secondo me restare tagliati fuori è sempre più alienante rispetto ad imparare qualcosa di nuovo e moderno.Essere analfabeti in campo informatico non credo che possa portare mai a qualcosa di buono, non riesco infatti a vederne i vantaggi, né immediati, né a lungo termine. Esistono tanti modi per essere alienati, non c’è affatto bisogno del computer. La droga, l’alcool, la cura ossessiva dell’aspetto fisico sono molto più alienanti di qualsiasi uso del computer.C’è anche un altro vantaggio nell’uso delle tecnologie informati…

Come mai ci hanno sempre inculcato che "ma però" è un'espressione sbagliata?

Immagine
Ce l'hanno inculcato a partire dalle scuole elementari: "ma però" non si dice e non si scrive!Ma sarà davvero un errore così grave?In realtà, ci avvertono gli esperti della lingua italiana, che questa espressione non è davvero sbagliata, perché non è una ripetizione, ma un rafforzamento.A questo punto sarebbe molto peggio scrivere espressioni del tipo: "ma d’altra parte, ma peraltro, ma in compenso", dove d'altra parte, peraltro, in compenso, hanno un significato perfettamente analogo al ma. Queste sì che sono vere ripetizioni. Stranamente vengono usate e nessuno le critica...Ma però sono sbagliate! :-)_____________________Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.Technorati Tag: ,,,,,,

Wikilatin: l'Enciclopedia Libera di Latino

Volevo segnalarvi questa interessante risorsa collaborativa che riguarda il latino. Sul sito sono trattati: le basi della grammatica nella lingua latina, gli esercizi e le frasi da tradurre, catalogate per argomento, la mutazione della grammatica latina nella storia antica, numerosi consigli per tradurre meglio e più velocemenente dal latino all'italiano. Direi che si tratta di una grande iniziativa che non mancherà di interessare molti studenti e che nel tempo certamente si ingrandirà.Eccovi il link.Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al mio feed. I feed ti permettono di ricevere direttamente sul tuo pc tutti gli articoli del mio blog senza bisogno di visitarlo continuamente! Per maggiori informazioni sui feed, guarda questo filmato.Technorati Tag: ,,,,,, Leggi anche:>> Una visita all'interno del laboratorio di Fisica realizzato dentro la Ducati!>> Pianista LEGO>&…

Protesta degli insegnanti precari: troppo poche le immissioni in ruolo

Gli insegnanti precari giudicano ''inadeguato'' l'impegno del Governo ad immettere in ruolo 25mila docenti. ''Con questo provvedimento in estremis, funzionale all'acquisizione del consenso elettorale in vista delle prossime elezioni politiche - sostiene Maristella Curreli, presidente nazionale dei Comitati insegnanti precari - non si contribuisce ad eliminare la precarieta', ne' a conferire piu' qualita' alla scuola statale e meno che mai ad onorare l'impegno che la maggioranza uscente aveva assunto, solo l'anno scorso, con la legge finanziaria''.
''Infatti -aggiunge- a fronte delle 150.000 immissioni programmate dal piano triennale, degli attuali 100.000 posti vacanti e dei 20.000 pensionamenti previsti per il 2008, questa soluzione copre poco piu' del 20% del fabbisogno, dimostrandosi di grande impatto mediatico e scarso effetto pratico''. Ma non finisce qui. ''In una scuola invasa di prec…