Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2012

Camioncino dei gelati con pannelli solari

Immagine
La compagnia di design Springtime ha prodotto un notevole camioncino dei gelati alimentato da pannelli solari fotovoltaici. Il dispositivo usa i pannelli solari per caricare le batterie che alimentano l’unità di refrigerazione interna.In un periodo in cui ogni cosa si sta trasformando in “solare”, non poteva certo mancare il camioncino dei gelati! In realtà sono contento di questa “cultura”, qualunque sia la reale utilità di una simile “creazione”.Il camioncino dei gelati con pannelli solari è stato progettato per montare un pannello solare sul suo tetto per caricare le batterie elettriche che possono mantenere il gelato alla giusta temperatura anche in caldissime giornate estive. Possibilmente questo camioncino potrebbe diffondersi in tutto il mondo ed avere un grande successo commerciale, il futuro ci darà sicuramente la risposta.Buona estate e buoni gelati! Tag di Technorati:

Celle fotovoltaiche a doppia faccia

Immagine
Siamo abituati a vedere celle fotovoltaiche che hanno gli elementi fotosensibili solo in una faccia della cella. bSolar ha ideato delle celle fotovoltaiche “a doppia faccia” che possono arrivare a produrre fino al 50% di energia in più rispetto alle celle “normali” a faccia singola. Ovviamente non si tratta di una rivoluzione, ma è comunque un raffinamento da non sottovalutare. Questo perché queste celle fotovoltaiche permettono di sfruttare molta della luce che di solito non viene sfruttata, come quella riflessa dai tetti, dalle nuvole, dal terreno e dall’atmosfera.Ovviamente mi chiedo quanto costi questo aumento della luce raccolta. Se una faccia della cella fotovoltaica viene colpita in pieno dalla luce solare, il costo di questa faccia viene sfruttato a dovere. Se l’altra faccia viene colpita solo da luce indiretta l’efficienza sarà ovviamente molto più bassa. E’ come se si avessero due serie di pannelli; una sotto il sole cocente e l’altra all’ombra che riceve luce indiretta. Sia…

Come fare una gif animata con GIMP

Immagine
Come si può creare una gif animata con GIMP? Per chi ancora non lo conoscesse, GIMP è un software open source gratuito che rivaleggia con il più famoso (e costoso) Photoshop. Secondo i suoi “amanti”, GIMP è anche più potente e facile da usare di Photoshop. Per quanto riguarda le potenzialità non saprei prendere posizione, ma riguardo alla facilità d’uso l’ho trovato più complicato rispetto a Photoshop. Dovendo realizzare una gif animata con GIMP mi sono trovato subito in difficoltà. Per fortuna su YouTube si possono trovare numerosi tutorial su GIMP.Il tutorial che vi presento è un esempio per principianti che spiega in maniera semplice (il filmato dura solo 7 minuti) come realizzare una gif animata. Se siete capitati qui nella disperata ricerca di come fare una cosa del genere, spero che questa segnalazione vi sia utile.Buona visione a tutti.Tag di Technorati: ,

Annunciata la scoperta del bosone di Higgs

Immagine
Bosone di Higgs: sembra che stavolta ci siamo. Si tratta di una scoperta straordinaria che viene inseguita da alcuni decenni e che è stata possibile grazie alla potenza del gigantescoacceleratore di particelle LHC del CERN di Ginevra. Per i più curiosi vi rimando ad un post che avevo scritto tempo fa è che spiega in maniera semplice cosa è il bosone di Higgs e perché è importante.

Bisogna fare una doverosa precisazione: la vera scoperta è che è stato osservato un nuovo bosone che "dovrebbe" essere il bosone di Higgs. Ovviamente è molto difficile che sia qualcos'altro, ma in campo scientifico bisogna sempre essere molto precisi.

Il nuovo bosone scoperto avrebbe una massa di circa 126,5 GeV e la misura ha un livello di significatività di 5 sigma, ciò significa che la probabilità che il segnale rilevato sia una fluttuazione statistica è davvero minima.

Queste sono alcune slides della conferenza trasmessa in webcast stamane a partire dalle ore 9:00 dal CERN.





In questa immagi…

Viaggio al centro della nostra Galassia

Immagine
Viaggio al centro della Terra è forse il più famoso romanzo diGiulio Verne, ma in questo filmato possiamo vedere un viaggio che nemmeno il geniale scrittore francese aveva mai osato immaginare. Si tratta del viaggio al centro della Via Lattea. In direzione della costellazione del Sagittario c'è il nucleo della nostra Galassia, la Via Lattea. Viaggiando con una ipotetica astronave in quella direzione incontreremmo nubi di gas, ammassi di stelle e, proprio al centro, un immenso buco nero.

Questa "zoomata" verso il centro della Galassia è stata ottenuta grazie alle meravigliose immagini della Digitized Sky Survey. Si tratta di un viaggio meraviglioso che vi consiglio di fare per queste vacanze ;-)

Buona visione a tutti.