giovedì 25 agosto 2016

Pannello solare e generatore eolico fai da te

In questo video possiamo vedere come costruire sia un pannello solare fotovoltaico, sia un generatore eolico. Entrambi, ovviamente, fai da te Winking smile. Ovviamente l’utilità di un doppio generatore consiste nel fatto che è possibile avere energia sia di giorno che di notte. In molti casi, infatti, è necessario avere energia di notte (ad esempio in un campeggio senza corrente elettrica) e poi di giorno si possono ricaricare eventuali batterie con un pannello solare. Di notte la turbina eolica può aiutare a non fare scaricare le batterie troppo rapidamente.

In effetti l’eolico ad uso “personale” non si è sviluppato moltissimo negli ultimi anni, forse perché di notte queste turbine possono fare rumore e disturbare il sonno, quindi apparentemente non sono una comodità. Tuttavia una turbina eolica di queste dimensioni non fa molto rumore, soprattutto se si riesce a sistemare a qualche metro di distanza.

Buona visione del filmato e spero che lo troviate interessante.


lunedì 22 agosto 2016

Come scrivere un curriculum vitae

Ecco alcuni buoni consigli su come scrivere un buon curriculum vitae. Buona lettura.

Che cos'è

IL CURRICULUM:

• è un testo in cui una persona illustra il proprio percorso di studi ed esperienze professionali (curriculum vitae significa «corso della vita») per presentarsi in un ambiente di lavoro;

• segue in genere uno schema predefinito: il modello più diffuso è il CV europeo;

• può essere un'occasione per riflettere su se stessi, sulle proprie scelte e i propri obiettivi.

 

Ecco un esempio inventato di CV secondo il modello europeo:

 

CURRICULUM VITAE

 

INFORMAZIONI PERSONALI

I recapiti sono fondamentali: chi legge deve potervi rintracciare facilmente.

Spazio in cui inserire la foto

Nome e cognome: Serena Rinaldi

Indirizzo: Via Giovanni Verga, 45 - 59100 Prato (PO)

Numero telefonico: 0574 4593786

Telefono cellulare: 335 6703856

Indirizzo e-mail: serena.rinaldi@email.it

Sesso: F

Data di nascita: 16/9/1983

Nazionalità: italiana

 

OCCUPAZIONE DESIDERATA

.....

Redazione editoriale

Si inseriscono le esperienze professionali svolte partendo dalla più recente. Si forniscono nomi e indirizzi dei precedenti datori di lavoro.

Si elencano i compiti svolti.

 

ESPERIENZA PROFESSIONALE

da ottobre 2013 a oggi

Redattore editoriale della rivista on line Sestilia

- Ricerca e assegnazione argomenti

- Revisione di articoli

- Redazione di articoli

- Traduzione da inglese e tedesco

da gennaio 2011 a giugno 2013

Correttore di bozze presso

Casa Editrice La Lince, Via Galilei, 15 Prato

- Valutazione di manoscritti - Revisione di testi poetici e narrativi

da ottobre 2008 a ottobre 2009

Stage presso Casa Editrice Moschete

Via Guerrazzi, 38 Firenze

Si inserisce per primo il titolo più recente, indicando dove si è

conseguito e le principali materie, discipline, abilità che caratterizzano la qualifica.

 

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

da settembre 2005 a luglio 2008

Laurea Magistrale in Filologia Moderna Università degli Studi di Firenze

Linguistica italiana, Letteratura italiana moderna e contemporanea, Storia della lingua italiana, Sociolinguistica, Archiviazione, Bibliografia e biblioteconomia, Filologia moderna

da settembre 2002 a maggio2005

Laurea in Lettere

Università degli Studi di Firenze

Letteratura italiana, Storia della lingua italiana, Geografia, Storia

da settembre 1997 a giugno 2002

Diploma di Liceo Linguistico

Liceo Livi (Prato)

 

COMPETENZE PERSONALI

 

LINGUA MADRE

Italiano

ALTRE LINGUE

Inglese

Comprensione (ascolto: avanzato - lettura: avanzato) Parlato (interazione: avanzato - produzione orale: avanzato) Produzione scritta: avanzato

Tedesco

Comprensione (ascolto: intermedio - lettura: intermedio) Parlato (interazione: intermedio - produzione orale: intermedio) Produzione scritta: intermedio

 

COMPETENZE COMUNICATIVE

Possiedo buone competenze comunicative: so relazionarmi con persone di ogni tipo, anche di diverse lingue e culture, rispondendo alle loro precise richieste con chiarezza, precisione e professionalità, grazie alle esperienze acquisite durante le attività menzionate di lavoro e stage.

 

COMPETENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI

Ho buone competenze organizzative: sono in grado di lavorare in autonomia e in team, anche coordinando il lavoro di altri. So assumere responsabilità e definire priorità, rispettando scadenze e chiarificando obiettivi.

 

COMPETENZE PROFESSIONALI

Correzione di bozze, traduzioni dall'inglese all'italiano e viceversa.

 

COMPETENZE INFORMATICHE

Pacchetto Office. Posta elettronica e navigazione web. Principali social network.

 

ALTRE COMPETENZE

Esperienza nelle attività formative dei bambini, acquisite durante la mia esperienza di baby sitter.

Sono appassionata di cinema e teatro, amo viaggiare e pratico da circa tre anni il pilates. Adoro i cani e allevo cuccioli di Golden Retriever.

 

PATENTE DI GUIDA

Patente B.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI

Partecipazione al convegno "Infanzia e Lettura", (Roma, 21-25 aprile 2015)

 

DATI PERSONALI

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali".

 

ALLEGATI

Copie dei diplomi di laurea

Copie delle certificazioni linguistiche Attestazioni di servizio

Lettera di presentazione del datore di lavoro attuale

 

Ricordiamoci di

• chiarificare lo scopo per cui si compila il curriculum, tenendo ben presente il destinatario;

• raccogliere le informazioni personali utili allo scopo, tralasciando quelle non funzionali;

• pianificare il testo: selezionare le informazioni e l'ordine in cui proporle, seguendo un modello (in genere il CV europeo);

• revisionare il testo, dopo la stesura;

• essere chiari e concisi: il CV deve non deve essere troppo lungo e le frasi devono risultare chiare e semplici, ma sempre professionali;

• utilizzare un carattere tipografico (font) elegante ma semplice: deve trasmettere professionalità;

• utilizzare un lessico medio: non troppo specialistico, ma senza espressioni del linguaggio quotidiano.

 

(Bibliografia: Felici approdi)


Pannello fotovoltaico fatto in casa. Come costruirlo con progetto fai da te.

Se cercate un semplice video che mostra come poter costruire un pannello fotovoltaico 100% home made, siete arrivati nel blog giusto!

Un pannello fotovoltaico è un dispositivo optoelettronico, composto da celle fotovoltaiche, in grado di convertire l'energia solare incidente in energia elettrica mediante effetto fotovoltaico, tipicamente impiegato come generatore di corrente in un impianto fotovoltaico. Può essere meccanicamente preassemblato a formare un pannello fotovoltaico, pratica caduta in disuso con il progressivo aumento delle dimensioni dei moduli, che ne hanno di fatto incorporato le finalità. Può essere esteticamente simile al pannello solare termico, ma, pur avendo entrambi l'energia solare (radiazione solare) come fonte di energia primaria, hanno scopi e funzionamento differenti.

In questo filmato possiamo vedere le istruzioni da seguire per costruire il tuo pannello fotovoltaico!


lunedì 20 giugno 2016

Come trovare un lavoro che ti piace?

Esiste un modo davvero pratico per trovare il lavoro dei tuoi sogni. Ecco il segreto che ho scoperto solo io in tutto il mondo (e forse anche in tutto l’Universo) e che adesso ti elargirò GRATIS!

Basta seguire 3 semplicissimi passi:

1) Cercati e trova un lavoro qualsiasi.

2) Fattelo piacere.

3) Sogna di fare proprio quel lavoro, oppure smetti di sognare di fare quell’altro lavoro che avevi sempre sognato.

Lavoro dei sogni

Ecco fatto! Hai trovato il lavoro dei tuoi sogni.

E non svelate il segreto che vi ho confidato, mi raccomando!


Technorati Tags:

domenica 29 maggio 2016

Come diventare ricchi in pochi secondi (anche meno)

Come si può diventare ricchi in pochi secondi? Questo post è una sorta di continuazione di un altro mio post intitolato “Come diventare fortunati”. Sono sicuro che sarete ansiosi di leggere sia questo che quel post e io non vi farò attendere. Veniamo subito al dunque. Se avete già capito come diventare fortunati, allora certamente non avrete nessuna difficoltà a diventare ricchi.

Qui non si danno consigli inutili e inapplicabili nella vita reale, del tipo:

1) abbiate fiducia in voi stessi;

2) eliminate i “blocchi” dell’inconscio che vi impediscono di diventare ricchi…

3) sfruttate “la quantistica” per creare una sorta di “positivo e negativo” allo scopo di fare non so cosa e non so come…

4) varie ed eventuali (ma sempre inutili…).

Capisco il punto 1), perché la sicurezza psicologica è molto importante, ma non è tutto. Molte persone hanno una incrollabile fiducia in se stessi, ma questa loro qualità, invece di portare vantaggi, porta solo guai. La fiducia in se stessi è vantaggiosa solo se corredata da tante altre qualità, altrimenti si diventa solo dei fanatici e non dei leader…

Il punto 2) è uno dei cavalli di battaglia di tutti i “motivatori della domenica”. Secondo questi signori, i poveri sarebbero persone che hanno un “blocco mentale” che gli impedirebbe di “esaudire il proprio desiderio di ricchezza”. Io sfiderei questi motivatori ad andare in quelle regioni dell’Africa dove i villaggi sono ostaggio di guerriglieri e dove non c’è da mangiare, non solo a causa della guerra, ma anche di carestia dovuta a cambiamenti climatici e tante altre belle cose, tipo epidemie di malattie mortali. Li sfido ad andare lì e dire: “lo sapete che siete poveri perché avete un blocco mentale?” e poi spero che i guerriglieri li trattino con il dovuto rispetto… Punto 2) bocciato per manifesta inapplicabilità alla vita reale.

Il punto 3) è molto importante. La “quantistica” (come la chiamano loro) si chiama semmai Meccanica Quantistica ed è una delle teorie della Fisica più meravigliose e confermate sperimentalmente. Purtroppo è anche una delle teorie scientifiche più travisate e bistrattate. Ogni volta che qualcuno vuole impapocchiare corbellerie basta che esce fuori “la quantistica”, l’”energia quantica” e tante altre ca**ate, per riuscire a giustificare qualsiasi fandonia. Bocciato anche il punto 3) perché inapplicabile alla vita reale.

Il punto 4) non lo tratto solo per brevità del post.

Come diventare ricchi

Ma adesso arriva il momento più bello!

Il momento di rivelare a tutti (e lo rivelerò GRATIS, ma proprio GRATIS) il vero, unico, segretissimo, irripetibile consiglio per diventare ricchi in pochi secondi, ma forse anche meno di pochi secondi…

Per diventare ricchi bisogna…

bisogna…

BISOGNA…

1) PER DIVENTARE RICCHI… BISOGNA GIA’ ESSERLO!

2) Cioè bisogna essere figli di ricchi!

3) Se siete delle belle donne sposatevi con uno ricco e diventerete ricche anche voi!

Ecco, ho rivelato l’arcano segreto…

Leggetelo subito! Prima che questa pagina venga cancellata dalla CIA, NASA, KGB, Illuminati, NWO, Massoneria, Giovani Marmotte e quant’altro!!!!!!! Prima che qualche man in black mi faccia scomparire nel nulla…

Trasmettete questa saggezza a tutti!!!! (A parte lo scherzo, a riprova di quanto ho appena scritto, leggete questo).

E poi ci sarebbe un altro consiglio per diventare ricchi

4) Scrivete e vendete libri su come diventare ricchi…

Magari non diventerete ricchi, ma certamente farete un sacco di soldi facili..

Se questo post vi è piaciuto (o se siete diventati ricchi), commentate a più non posso.

Alla prossima.


Technorati Tags:

sabato 28 maggio 2016

Turbine eoliche: la più potente del mondo è la Enercon E126

Qual è la turbina eolica più potente del mondo? Stiamo parlando della gigantesca Enercon E126. Altezza 135 metri, diametro del rotore 126 metri, altezza totale 198 metri, potenza generata 7,58 megawatt. Il peso delle fondamenta di questa grande turbina eolica è di 2500 tonnellate, la torre invece pesa 2800 tonnellate. La cabina pesa 128 tonnellate, il generatore 220 e il rotore con le pale 364. Il peso totale si aggira quindi intorno alle 6000 tonnellate. La prima turbina eolica di questo modello fu installata a Emden, in Germania, nel 2007.

Il “prezzo di listino” di una unità Enercon E126 è di 14 milioni di dollari (spese di installazione escluse).

In questo filmato possiamo vedere una spettacolare e affascinante presentazione di questa gigantesca turbina eolica.

Buona visione a tutti.


lunedì 16 maggio 2016

Come diventare fortunati

Come si può diventare fortunati nella vita? Su questo tema avrete certamente letto moltissimi articoli pieni di banalità e di consigli molto vaghi e inapplicabili nella vita reale. Di solito questi consigli sono incentrati su 4 punti fondamentali:

1) Essere sempre ottimisti.

2) Cogliere le occasioni.

3) Fidarsi del proprio istinto.

4) Cambiare le solite abitudini.

Io non credo affatto che questi consigli siano validi e anche se qualcuno riuscisse ad applicarli sempre, non avrebbero certo l’effetto sperato. Ad esempio partiamo dal numero 1.

Essere sempre ottimisti è un consiglio molto superficiale, perché non si può essere ottimisti in qualsiasi campo. Ad esempio con la propria salute essere ottimisti può diventare un modo di ragionare molto pericoloso. Se ogni volta che sentiamo un malessere ci diciamo “sicuramente non è niente di grave!” allora rischiamo molto spesso di non cogliere in tempo i segnali di patologie che se curate in tempo possono guarire facilmente, ma se trascurate possono diventare molto fastidiose. Questo è un caso in cui l’ottimismo può attirare la sfortuna anziché la fortuna.

Ma vediamo il consiglio numero 2. Cogliere le occasioni. Cogliere le occasioni? Ma tu come fai a sapere “prima” che una certa situazione è un’occasione? In realtà una situazione diventa un’occasione DOPO che la stessa situazione si è sviluppata ad è arrivata alle sue conseguenze finali. Quindi solo alla FINE si può giudicare se una situazione è un’occasione oppure è un binario morto. PRIMA puoi solo sperarlo. Ciò significa che per cogliere le occasioni o provi a fare un po’ di tutto fino a quando indovini quella giusta (e raramente si ha il tempo di provare di tutto), oppure usi il tuo “istinto” per pre-vedere se la situazione è un’occasione. E qui andiamo al punto 3…

Il punto 3? Fidarsi del proprio istinto… Luke! Che la Forza sia con te… in questo consiglio sembra di sentire quasi la voce di Obi Wan che incita Luke alla battaglia. Peccato che l’istinto è una cosa molto più complessa di ciò che si sente dire. Pensate a quando c’è un terremoto e tutti scappano urlando per le strade; stanno seguendo il loro istinto, ma non stanno creando la loro fortuna, anzi, stanno facendo più danni del terremoto stesso. Infatti gli esperti consigliano in caso di calamità di NON SEGUIRE l’istinto e di applicare dei protocolli di sicurezza cercando di controllare il naturale istinto di fuggire. Facendo in questo modo si possono minimizzare i danni di una calamità naturale. Non sempre l’istinto porta alla fortuna…

Punto 4. Cambiare le proprie abitudini. Se per cambiare le proprie abitudini si intende di smettere di fare sempre le stesse cose, potrebbe essere un buon consiglio. Ma se le mie abitudini sono di fare sport ogni giorno, mangiare sano e fare tanto sesso, cambiarle non credo che possa attirare molta fortuna… Anche questo consiglio è evidentemente una banalità.

Ma allora come si fa ad avere fortuna?

Volete sapere la verità?

La fortuna non si può cercare, né si possono creare i presupposti per attirarla.

La fortuna è una condizione assolutamente CASUALE. Se ti capita bene, altrimenti non ti capita e basta.

Ogni tentativo di crearla artificialmente, anzi, rischia di peggiorare la situazione (magari seguendo acriticamente i 4 consigli citati sopra). Con la fortuna si applica molto bene la frase: Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quel che lascia, e non sa quel che trova.

Pensateci bene e fatemi sapere cosa ne pensate e quali sono state le vostre esperienze di vita.


Technorati Tags: